Documenti utili

Ragazzi, in allegato trovate i contratti che dovete utilizzare quando fate i vostri eventi. In rosso sono evidenziate le parti che devono essere cambiare a seconda delle esigenze e degli accordi che avete preso (non mi fate incazzare con questi cazzo di accordi! Smettetela di essere poveri dentro e fate il cazzo che dico invece di continuare a masticarvi le palle mentre vi ammazzate di seghe mentali)

Se ancora non avete la partita iva, dovete usare SOLO il contratto di LAVORO-AUTONOMO-OCCASIONALE. Questo lo potete usare fino a 5mila euro l'anno. Ma vi servirà anche quando avrete la partita iva, se dovete lavorare al bar durante l'evento. Quindi non aspettate di finire i 5mila euro per aprire la partita iva altrimenti poi siete nella cacca. Se avete già la partita iva, allora vi servono tutti e due:

1. LAVORO-AUTONOMO-OCCASIONALE lo usate per farvi dare un compenso come barman, se volete stare al bar (ovviamente non extra ma calcolato dal compenso totale che avete pattuito), perché altrimenti non potreste lavorare al bar perché per farlo dovete risultare lavoratori subordinati. Diciamo 50€ così potete fare anche 100 eventi in un anno senza problemi (e io lì vi amerò)

2. Prestazione d'opera partita iva invece lo usate per il lavoro autonomo che state prestando per creare l'evento. Qui fatturate tutto il resto.

ESEMPIO

Avete incassato 1000 meno le spese variabili per l'evento di 300 rimangono 700€. Di questi 700 il 50% è vostro: 350€. Come vi arrivano? 50€ ve li danno con la collaborazione occasionale (40,99 vi arrivano e il 20% viene versato allo Stato (di merda) dal locale come ritenuta d'acconto). Gli altri 300 invece li fatturate e ci pagate sopra le tasse (di merda) che lo Stato (di merda) vi chiede. Se dovete aprire partita iva (o l'avete già) dovete aprirla con il codice attività Ateco 74.90.99: Altre attività non classificabili altrove. In questo modo siete registrati come consulenti e il vostro lavoro appunto è quello di creare eventi per i locali attraverso il lavoro di consulenza (ripeto: questo serve per essere in regola con l'organizzazione degli eventi e non per stare al bar